In offerta!
editoriale programma cover lorenzo cadeddu novembre 1918 la fine della grande guerra
editoriale programma cover lorenzo cadeddu novembre 1918 la fine della grande guerra

Novembre 1918

La Battaglia di Vittorio Veneto e l’Armistizio di Villa Giusti

Con questo lavoro si è inteso delineare la situazione politico-militare dell’impero asburgico al momento della firma dell’armistizio, il cui testo non fu elaborato dal Comando Supremo italiano, bensì concordato dai Presidenti del Consiglio delle Potenze dell’Intesa e non negoziabile: la scelta era un categorico “prendere o lasciare”.

Sconto del 5%
 9.00  8.55

Autore ISBN 9788866435914 Pagine 176 Formato 17 x 24 Categoria Tag , , , ,


Condividi
Descrizione

Tutti sanno tutto di Caporetto, ma pochi conoscono a fondo la battaglia di Vittorio Veneto. Se già venne ignorata dalla storiografia italiana, quella francese in seguito contribuì a sminuirne le conseguenze per imporre al mondo la primaria importanza del proprio fronte. Nessuna ricorrenza festiva è mai stata istituita per il 4 novembre: anche questo ha contribuito a svilire la nostra vittoria che, come noto, favorì anche il successo francese. Più celebre è l’armistizio di Villa Giusti del 3 novembre 1918, principalmente perché nel 1926 l’allora Capo di S.M. dell’Esercito, il generale Pietro Badoglio, volle associare il proprio cognome all’avvenimento.  Con questo lavoro abbiamo inteso delineare la situazione politico-militare dell’impero asburgico al momento della firma dell’armistizio, il cui testo non fu elaborato dal Comando Supremo italiano, bensì concordato dai Presidenti del Consiglio delle Potenze dell’Intesa e non negoziabile: la scelta era un categorico “prendere o lasciare”. Come spesso accade, i politici dichiarano le guerre e decidono quando concluderle, mentre nel mezzo ci sono i militari che le combattono anche a costo della propria vita.

Privacy Preference Center