In offerta!
editoriale programma cover pascale materassi il lavoro forzato nel terzo reich
editoriale programma cover pascale materassi il lavoro forzato nel terzo reich
estr1 il lavoro forzato nel terzo reich
estr2 il lavoro forzato nel terzo reich
estr3 il lavoro forzato nel terzo reich

Il lavoro forzato nel Terzo Reich

Oltre 650.000 Internati Militari Italiani furono deportati per diventare schiavi di Hitler e oltre 50.000 morirono di fame, freddo e violenze, sfruttati come lavoratori forzati.

 7.51
Il prezzo negli ultimi 30 giorni è lo stesso di quello attuale

Autore Silvia Pascale - Orlando Materassi ISBN 9788866439509 Pagine 128 Formato 14 x 21 Categoria Tag , , , ,


Condividi
Descrizione

Tra le vittime della ferocia nazifascista vanno ricordati i soldati italiani che dopo l’8 settembre 1943 hanno subito la deportazione, la prigionia e in molti casi la morte mentre venivano destinati a svolgere lavoro coatto per l’economia bellica tedesca.
I prigionieri di guerra presi in Italia, in Francia, nella ex Jugoslavia e in Grecia furono oltre un milione, concentrati prima in campi provvisori e poi trasferiti lentamente verso i lager in Germania, in Austria e in Polonia. Lì venivano schedati e fotografati, veniva assegnato loro un numero e da quel momento perdevano la propria identità di esseri umani per trasformarsi in meri pezzi di ricambio per aziende e fabbriche. Negli anni del nazismo più di 2.000 imprese tedesche hanno beneficiato del lavoro forzato, nessuna città faceva eccezione, con buona parte della manodopera costretta attraverso  minacce e ricatti.
Oltre 650.000 Internati Militari Italiani furono deportati per diventare schiavi di Hitler e oltre 50.000 morirono di fame, freddo e violenze, sfruttati come lavoratori forzati.

Ti potrebbe interessare…